Dicono di Noi,  Web

Corigliano Calabro festival, dove la fotografia è di casa

Rosa Mariniello con “Vitiligo”e Mariano Silletti con “Serra Maggiore” sono la prima e il secondo classificati alla tappa Jonica del Portfolio Italia, oramai uno dei premi fotografici più ambiti nel panorama autoriale italiano. Indetto dalla FIAF, (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), nasce come premio per gli amanti della fotografia, ma man mano è stato volano di crescita per tantissimi giovani fotografi ad inizio carriera che partecipando al premio hanno definitivamente scelto la professione fotografica conseguendo ottimi risultati lavorativi pubblicando ed esponendo in tutto il mondo e addirittura arrivando alla vittoria di importanti premi internazionali, come World Press Photo, Sony Awards e POY.

Questa formula  a tappe che tocca tutta la penisola e vede la fase finale ospitata a Bibbiena, presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore anche quest’anno ha avuto al Corigliano Festival della Fotografia, giunto alla sua XVII edizione, la cornice mediterranea fatta di mare, sole, spiagge ed un meraviglioso castello ducale, dove si sono susseguiti, oltre alle letture portfolio dei tanti lavori proposti, anche dibattiti, workshop, presentazioni, mostre e quest’anno, per la prima volta, un premio dedicato anche al miglior progetto editoriale non ancora dato alla stampa e per questo sponsorizzato e prodotto proprio dal Festival Fotografico Calabrese, il 1° Corigliano Calabro Book Award, presieduto da Francesco Cito, noto fotogiornalista internazionalee vinto da Francesco Faraci con il progetto editoriale “Atlante Umano Siciliano”.  Come sempre numerose le mostre di vari autori italiani, quest’anno nelle sale del castello esponevano:

Olivo Barbieri, l’autore dell’anno al Festival, Maurizio Faraboni, Mario Laporta, Stefano Mirabella, Frank Gruber, Mario Greco, Lorenzo Zoppolato, Jacopo La Forgia e Michele Spatari, Chiara Leone e poi le collettive di GT Art Photo Agency, Cities e International Prix of Photography Rainbow.

10 i lettori impegnati nella intensa due giorni che ha visto la scelta finale presa all’unanimità ma con la soddisfazione di aver visionato tanti lavori di grande pregio, Angelo Cucchetto, Angelo Ferrillo, Attilio Lauria, Daniela Sidari, Elena Givone, Federica Paola Capecchi, Giusy Tigano, Maurizio Garofalo, Maurizio Faraboni, Stefano Mirabella ed Enzo Gabriele Leanza. L’atmosfera del Festival è sempre amicale e distesa, il direttore artistico e ideatore del Festival Gaetano Gianzi riesce a mettere a proprio agio chiunque vi partecipi, Lettori, autori, visitatori e specialmente tutti i partecipanti che cercano con la presentazione dei propri portfolio consigli e dritte per proseguire le proprie ricerche fotografiche. Coadiuvato dallo staff dell’associazione Corigliano Fotografia, insieme a Mena Romio, Marco Terranova, Amelia e Antonio Donadio, Francesco Sapia, Alfonso di Vincenzo e tanti altri associati, riescono a rendere questo evento un appuntamento al quale non si puo’ mancare.

Tantissimi i fotografi di chiara fama che sono stati  ospiti del Festival,  Francesco Zizola, Franco Fontana, Maurizio Galimberti, Shobba, Joe Oppedisano, Letizia Battaglia, Mario Dondero, Francesco Radino, Gabriele Basilico, Ferdinando Scianna e naturalmente Gianni Berengo Gardin che di Corigliano ha anche la cittadinanza onoraria, testimonianza che questa realtà ora fusa con la confinante Rossano per far nascere la città di  Corigliano-Rossano, ha la fotografia nel suo DNA e approfitta della sua luce mediterranea per promuoverla e farla amare.

 

Leggi l’articolo completo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*