Francesco Francaviglia, fotografo siciliano, nasce a Palermo nel 1982. Trascorre l’infanzia e l’adolescenza a San Giuseppe Jato. A Palermo studia violoncello con Giovanni Sollima e regia alla scuola Téates diretta da Michele Perriera. Nel 2006, violoncellista per disciplina di studi e fotografo per urgenza d’istinto, dà vita al suo primo lavoro fotografico dal titolo “Terra Aria” dove la produzione del vino nelle campagne a sud di Palermo diventa un pretesto per raccontare una società in rapida trasformazione. Nel 2009 vince una borsa di studio per la fotografia ad un concorso promosso dalla Provincia di Firenze dove si trasferisce per frequentare la Scuola Internazionale di Fotografia Apab coadiuvata dalla Fondazione Fratelli Alinari. Dal 2010 al 2012 lavora, su commissione di Patrizia Stagnitta, organizzatrice di eventi di poesia, alla realizzazione di un video-project sui poeti di Sicilia, con le musiche di Giovanni Sollima. Frequenta l’Istituto Europeo di Design a Roma e a Milano dove approfondisce il proprio interesse per la fotografia pubblicitaria e il ritratto fotografico. Tra il 2013 e il 2014, su invito della fotografa Letizia Battaglia, a Palermo, ritrae donne scrittrici, magistrate, sorelle o madri di vittime della mafia che hanno fatto della loro forza uno strumento di lotta e di denuncia. Contemporaneamente, da vita al lavoro “Le Donne del Digiuno – contro la mafia”, presentato per la prima volta al pubblico presso Palazzo Ziino, sede dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo. Nell’autunno 2014 il suo lavoro “Le Donne del Digiuno – contro la mafia” diventa la prima mostra personale di fotografia ospitata dalla Galleria degli Uffizi, con pubblicazioni sulle principali testate giornalistiche nazionali ed internazionali. Nello stesso anno pubblica il suo primo libro fotografico (Le Donne del Digiuno ed. Postcart con testi di Pietro Grasso Presidente del Senato, Franca Imbergamo Magistrato della Procura Nazionale Antimafia, Antonio Natali Direttore della Galleria degli Uffizi, Marco Delogu Direttore del Festival Internazionale Fotografia di Roma), riceve la menzione come miglior progetto fotografico sulla Sicilia dal Ragusa Foto Festiva e dalla FIAF il primo premio Portfolio Italia come miglior lavoro fotografico del 2014. Sta lavorando ad un nuovo progetto di ritratti dei poeti italiani (di cui un’anteprima è stata presentata in occasione della XIII edizione del Festival Internazionale di Fotografia presso il Museo Macro di Roma) e sta realizzando i ritratti di quei magistrati, da Gian Carlo Caselli a Pietro Grasso, che si sono occupati dei grandi processi contro la mafia negli ultimi decenni. Insegna fotografia presso lo IED Istituto Europeo di Design, vive a Firenze.

Lascia un commento


*

Twitter updates



SFOGLIA I CATALOGHI

  • http://www.coriglianocalabrofotografia.it/catalogo2018.pdf
  • I EDIZIONE 2003
  • II EDIZIONE 2004
  • III EDIZIONE 2005
  • IV EDIZIONE 2006
  • V EDIZIONE 2007
  • VI EDIZIONE 2008
  • VII EDIZIONE 2009
  • VIII EDIZIONE 2010
  • IX EDIZIONE 2011
  • X EDIZIONE 2012
  • XI EDIZIONE 2013
  • XII EDIZIONE 2014
  • Catalogo 2015
  • http://www.coriglianocalabrofotografia.it/catalogo2018.pdf

SOCIAL

  • unione europea
  • repubblica italiana
  • regione_calabria
  • corigliano
FIAF
Anno europeo del patrimonio culturale 2018
Camera di Commercio di Cosenza
fondazione carical

SPONSOR

Fujifilm
Fowa
Portfolio
Aproma
IAS
IAS
GIAS
  • Gallo
  • Agricor
Amarelli
  • ISP
  • AFI
  • MBE
  • Ecoross
  • Free Idea
  • Jazz
  • Castello
  • Cerchio dell immagine
  • Fineart
  • morgia
Montagna
De Florio
Gente di Fotografia
  • Cinesud
  • Ottica Curia
Multimedia Services
MieleMas
Scaramuzzo
Camera con Vista
  • Bper
  • Credem
Orafi Perri
Eat Rock Cafe
Il Mulino