Genti di Calabria è un progetto editoriale multimediale. 

Un Atlante fotografico Umano fatto di volti, fisicità, posture di Genti di Calabria, a cura  del Maestro Pino Bertelli. Circa 230 foto di calabresi in un atlante di geografia umana che vuole raccontare la Calabria e più in generale  i Sud del mondo attraverso  i volti della sua gente.

Niente paesaggi, niente cartoline di Calabria, nessuna composizione, perché Genti di Calabria vuole raccontare, con le sue figure umane,   la storia, lo splendore, la sofferenza, la ricchezza, la povertà e la speranza di un popolo del Mediterraneo che non deve rassegnarsi agli eventi ma costruire il proprio destino proprio come quei volti parlanti ci suggeriscono.

La Prefazione è  a cura di  Oliviero Toscani,  Luigi Maria Lombardi Satriani,  Luigi la Rosa e Hubertus von Amelunxen.
Genti di Calabria è anche un Docu-film “I colori del cielo”  che racconta il viaggio di Pino Bertelli nella nostra Calabria, ispirato dalle letture dei più noti autori calabresi, da Campanella a Gioacchino da Fiore , da Corrado Alvaro a Bernardino Telesio, e desideroso dunque di conoscere di persona un popolo così misteriosamente affascinante e ricco di storia, di cultura, di vissuto, preso ad esempio di tutte le culture del Sud, che seppure diverse, sono accomunate dall’appartenenza ad un Mediterraneo fatto degli stessi suoni, colori, odori.

Il Docu- film raccoglie oltre 150 interviste e testimonianze di “Genti di Calabria” su tematiche di attualità, quali la famiglia, il fenomeno dei migranti, l’omosessualità, il rapporto uomo-donna  la terra di Calabria e  altro ancora, riprendendo con le dovute cautele che il caso richiede, il lavori di Pasolini realizzati nel 1959 e nel 1963 riproponendo  interviste di strada sugli stessi argomenti.

Le interviste, così come le foto, sono state realizzate in giro per  la Calabria, da Praia a Mare a Reggio Calabria lunga la costa tirrenica, da San Luca a Corigliano lungo il litorale ionico, senza tralasciare le aree interne di collina e di montagna, di origine grecanica così come quelle che ancora conservano tradizioni arberesh. Indistintamente rappresentate sono tutte le categorie sociali nonché tutti coloro che vengono etichettati come “diversi”.

Per leggere la biografia di Pino Bertelli cliccate qui.

Lascia un commento


*

Twitter updates

SFOGLIA I CATALOGHI

  • I EDIZIONE 2003
  • II EDIZIONE 2004
  • III EDIZIONE 2005
  • IV EDIZIONE 2006
  • V EDIZIONE 2007
  • VI EDIZIONE 2008
  • VII EDIZIONE 2009
  • VIII EDIZIONE 2010
  • IX EDIZIONE 2011
  • X EDIZIONE 2012
  • XI EDIZIONE 2013
  • XII EDIZIONE 2014
  • Catalogo 2015
  • catalogo2016
  • catalogo2016

SOCIAL

  • unione europea
  • repubblica italiana
  • regione_calabria
  • corigliano
  • castello
  • fiaf
fondazione carical

SPONSOR & PARTNER

logo energetiche